Ferrovia Cecina-Volterra. Il trasporto pubblico in un territorio isolato

Ferrovia Cecina-Volterra. Il trasporto pubblico in un territorio isolato

Produttore: Nerbini
SKU: 9788864340906
Disponibile
€22,00 €20,90
Descrizione

Autore: Stefano Maggi
La ferrovia è stata fin dalle origini l'infrastruttura del trasporto collettivo: sulle strade si viaggiava e si viaggia soprattutto con mezzi privati, sui binari con mezzi in servizio pubblico. La presenza della linea ferroviaria è tanto più importante quanto più è forte l'isolamento: il caso di Volterra risulta emblematico in prospettiva storica, per la pressante richiesta, fra Otto e Novecento, di far salire la locomotiva in città. Dopo che il treno era arrivato a Saline nel 1863, il vapore simbolo di modernità raggiunse Volterra nel 1912. Il treno sulla Cecina-Volterra ha oggi ampi margini di miglioramento, considerandolo non solo per gli spostamenti pendolari ma anche per quelli saltuari e turistici. La ferrovia deve recuperare il ruolo di "ossatura" fondamentale del trasporto, con una gestione locale che unisca bus e treni, in modo da avviare un circolo virtuoso, tale da superare l'immagine di dismissione che ora si percepisce.

Titolo Ferrovia Cecina-Volterra. Il trasporto pubblico in un territorio isolato
Produttore Nerbini
Tipo Copertina flessibile
ISBN 9788864340906

Autore: Stefano Maggi
La ferrovia è stata fin dalle origini l'infrastruttura del trasporto collettivo: sulle strade si viaggiava e si viaggia soprattutto con mezzi privati, sui binari con mezzi in servizio pubblico. La presenza della linea ferroviaria è tanto più importante quanto più è forte l'isolamento: il caso di Volterra risulta emblematico in prospettiva storica, per la pressante richiesta, fra Otto e Novecento, di far salire la locomotiva in città. Dopo che il treno era arrivato a Saline nel 1863, il vapore simbolo di modernità raggiunse Volterra nel 1912. Il treno sulla Cecina-Volterra ha oggi ampi margini di miglioramento, considerandolo non solo per gli spostamenti pendolari ma anche per quelli saltuari e turistici. La ferrovia deve recuperare il ruolo di "ossatura" fondamentale del trasporto, con una gestione locale che unisca bus e treni, in modo da avviare un circolo virtuoso, tale da superare l'immagine di dismissione che ora si percepisce.

  • Pagine: 160
  • Collana: Territori
  • Data Pubblicazione: 11 giugno 2014
  • Edizione: 2 edizione
  • Lingua: Italiano
  • Peso: 281 gr.

Sponsors